Side Menu
Iceberg | La soluzione al trading in opzioni | Filosofia
2237
page-template-default,page,page-id-2237,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,
title

Filosofia

Perdonate questa riflessione che mi sento di fare come sopravvissuto ai quasi 30 anni di trading e nei quali ho individuato le uniche due certezze nel mondo del trading:
 

  1. ogni giorno passa un giorno;
  2. il trend è sempre giusto meno quando è sbagliato.

 

Questo per dire che dobbiamo ricercare strategie che tengano conto del fattore temporale e dell’instabilità del trend in atto.

La letteratura più comune e inesatta nel mondo del trading in opzioni si esalta nell’affermare sistemi che riescono, con un semplice screening, a ricercare la strategia migliore, quella che ha più probabilità di riuscita. Sempre la letteratura divulgata dai traders che operano con soldi del “Monopoli” evidenzia come sia sufficiente avere strategie che guadagnano più di quanto perdano che, unite alla probabilità superiore al 50%, daranno guadagni certi.

Io dico che NON è così, dico che nelle migliaia di strategie fatte ho dovuto trovare una soluzione all’evento negativo, l’ho dovuta trovare PRIMA di mettere a mercato la strategia per essere preparato, sia in “cosa fare se” che in “quando fare se”.

 

Se esistesse una misura di “fatica del guadagno” io affermerei che ogni euro moltiplicato la fatica per guadagnarlo, deve essere sempre uguale, altrimenti ci sarebbero degli arbitraggi, altrimenti tutti gli investitori opererebbero con la stessa strategia, la stessa opzione.

 

Quindi, ragionate con la vostra testa e, se pensate che in un sistema in cui il sottostante si muove continuamente, quindi in un mondo dinamico, possano esistere e sopravvivere Strategie Statiche, cioè ricavate dallo screening e messe a mercato sino alla scadenza, allora questo software non vi serve.

Vi basta un foglio Excel perchè voi pensate che le grandi Banche d’Affari del Mondo fanno Trading con lo stesso vostro foglio e muovono miliardi scommettendo che …

 

Se invece pensate che si dovrà adeguare la strategia alla mutabilità del trend, se pensate che si possano realizzare strategie che traggano profitto dalle varie greche, se pensate che ogni greca potrà essere una opportunità, se volete essere degli Strategist, se pensate che il mondo delle scommesse non fa per Voi e se infine pensate che chi guadagna è colui che lavora duramente, allora vi do il benvenuto nel mondo dei disillusi, nel mondo di coloro che applicandosi guadagneranno anche con questo mestiere.

 

Per attraversare il deserto occorre acqua e bussola che trovate in Iceberg il resto, la costanza, la dovete mettere Voi.

 

Cagalli Tiziano